Centro di Ricerca sull'Educazione ai Media all'Informazione e alla Tecnologia

UTOP.IE: un questionario su Pastorale e Web

UTOP.IE: un questionario su Pastorale e Web 6 marzo 2018

Nell’ambito della ricerca triennale Web e pastorale, condotta dai ricercatori del CREMIT Alessandra Carenzio e Marco Rondonotti e sostenuta dalla CEI e da Weca, è stato predisposto il questionario UTOP.IE – Usi delle Tecnologie tra gli Operatori Pastorali. Indagine EsplorativaIl questionario è finalizzato a conoscere le pratiche e riflettere sulla presenza delle tecnologie nella pastorale, avendo come destinatari privilegiati i catechisti, gli educatori impegnati nella pastorale giovanile e nella pastorale vocazionale, i referenti dei gruppi famiglia, gli operatori Caritas, operatori della comunicazione, della scuola e della cultura.

Come sono presenti le tecnologie nelle nostre comunità? Nelle aule del catechismo sono entrate le LIM? Quanti gruppi di WhatsApp possono esserci tra i parrocchiani di una stessa realtà? In che modo il giornale o la radio della diocesi può ancora essere uno strumento efficace per informare e utile per formare? La Chiesa, nel contesto di oggi, può evitare di raccogliere la sfida educativa rappresentata dalla presenza dei media? E come potrebbe prepararsi a farlo? Che tipo di formazione è necessaria perché gli educatori dei gruppi sappiano accompagnare i giovani nel discernimento di vita, attraversando anche gli ambienti digitali?

Coinvolgendo quante più comunità della nostra Chiesa italiana per leggere l’esistente, grazie al vostro sostegno, come Centro di Ricerca potremo raccogliere domande e formulare proposte che la ricerca in corso sta provando a definire. Ascoltando le voci del territorio, desideriamo infatti comprendere quanto l’azione pastorale sia permeabile alla presenza delle tecnologie e come queste vengano rappresentate; quello che pare decisivo è il capire come vivere anche il digitale come occasione per dire la bellezza della Vita cristiana, per dare rinnovato uno slancio missionario alle nostre comunità.

Si garantisce che le risposte fornite a tutte le domande contenute nel questionario saranno trattate in completa riservatezza e tutela di coloro che hanno contribuito allo sviluppo di Web e pastoraleIl report di ricerca sarà messo a disposizione, gratuitamente, sia a livello nazionale sia a livello Diocesano, sul sito del CREMIT e nell’ambito di seminari di studio sul tema. Una volta chiusa la rilevazione, sarà nostra cura mandarne copia ai destinatari della presente comunicazione. Siamo consapevoli della necessità di discutere la presenza dei media e delle tecnologie digitali non solo come questione strumentale, spesso avvertita dalle comunità pastorali, ma anche come oggetto e cornice del lavoro educativo e pastorale.

Il questionario è online: la compilazione richiede circa 10 minuti ed è disponibile al seguente link https://tecnologiepastorali.questionpro.com o tramite QR code seguente:

Potete sia compilarlo che suggerirlo a tutte le comunità e le realtà ecclesiali che conoscete, condividendo l’infografica riassuntiva con i contatti interessati. Per qualsiasi dubbio o domanda, i ricercatori che coordinano il progetto Alessandra Carenzio (alessandra.carenzio@unicatt.it) e Marco Rondonotti (marco.rondonotti@unicatt.it) vi raggiungeranno con tutte le informazioni necessarie. Grazie per la vostra preziosa collaborazione!

Produzione riservata
Commenti