#distantimaunitiperlascuola, una challenge di solidarietà didattica digitale

di Stefano Pasta

#distantimaunitiperlascuola, una challenge di solidarietà didattica digitale

#distantimaunitiperlascuola, una challenge di solidarietà didattica digitale


Caro docente, sei pronto a raccogliere i lavori che hai preparato per i tuoi studenti e a condividerli alla community dei docenti? Lanciamo una challenge di solidarietà didattica digitale; tra poche righe troverai tutte le modalità per farlo (qui sotto e in pdf), che potrai condividere nelle scuole per far girare il passaparola: #distantimaunitiperlascuola

Per restare in costante aggiornamento, #distantimaunitiperlascuola, ecco i primi contributi per la challenge di solidarietà digitale (aggiornamento 18-3)

L’idea è nata, grazie a Elena Valgolio di CREMIT, tra gli studenti di Scienze della Formazione Primaria dell’Università Cattolica di Milano per condividere i percorsi di co-progettazione attivati presso le scuole in cui stanno svolgendo il tirocinio. Abbiamo deciso di aprire la challenge a tutti i docenti di ogni ordine e grado!

L’insegnante è un protagonista riflessivo, un protagonista dinamico, che mai come ora si trova nella situazione di mettersi alla prova in un impegnativo esercizio di regolazione. L’imprevisto? Il COVID-19, che ci tiene tutti a casa e porta gli insegnanti a un contatto mediato con i propri studenti.

Consapevoli del fatto che le difficoltà siano molte e spesso legate ai problemi di connessione, alla mancanza di device all’altezza delle nostre esigenze, all’incompatibilità oraria nella gestione degli strumenti tecnologici Famiglia/Scuola… Come un docente può muoversi per mantenere una relazione educativa di senso coi propri studenti?

La solidarietà didattica digitale è il motore di questa iniziativa. Pertanto auspichiamo che coinvolga tutti i docenti di ogni ordine di scuola mossi dal desiderio di voler portare il loro prezioso contributo all’attenzione della comunità.

I lavori più completi che verranno raccolti e selezionati potranno essere pubblicati sul numero speciale della rivista diretta dal direttore di CREMIT, Pier Cesare Rivoltella, “EaS – Essere a Scuola” dal titolo: “La scuola a casa”. Saranno inoltre valorizzati e diffusi attraverso sito e canali social CREMIT.

Aspettiamo i vostri contributi! #distantimaunitiperlascuola

——————————————————————————————————————–

LINEE GUIDA PER LA CHALLENGE

 #distantimaunitiperlascuola

Carissimi docenti,

Starete sicuramente progettando attività significative per la vostra sezione/classe.

In nome della solidarietà digitale vi lanciamo una sfida: #distantimaunitiperlascuola.

Sei pronto a raccogliere all’interno di un padlet i lavori che hai progettato per i tuoi studenti e a condividerli?

Consigliamo la lettura del seguente articolo: Compendio Sirem sulla didattica a distanza per le università e le scuole.

Nel Padlet potrete inserire un numero indefinito di attività, a patto che siano coerenti tra loro. Prestate attenzione al fatto dovrà essere spendibile e sostenibile da altri docenti.  E’ necessaria estrema chiarezza in ogni singola attività da voi inserita.

Create un Padlet  (www.padlet.com)  strutturato come quello che trovi nell’immagine:

  • ciascun padlet è necessario sia rivolto a un target preciso di studenti, indicatelo;
  • è bene esplicitare i prerequisiti che gli studenti devono avere per poter svolgere l’attività;
  • indicare traguardi dimensioni e indicatori che le attività vogliono sviluppare;
  • le attività devono seguire la logica dell’anticipare, del produrre e del riflettere: è importante dedicare un momento per gli studenti dedicato alla riflessione di ciò che gli avete richiesto;
  • le attività devono seguire un percorso di senso che valorizzi la collaborazione in famiglia e che spinga gli studenti a essere autonomi, a cogliere il senso di quello sono chiamati a fare;
  • specificare se le attività richiedono il coinvolgimento/supporto dei genitori, date loro per punti alcune linee guida.

Qui trovi due esempi a cura delle studentesse di Scienze della formazione Primaria:

La realizzazione dei padlet è stata condivisa nell’elaborazione e nella progettazione con Elena Valgolio e Cristina Garbui.

Sono disponibili qui degli applicativi utili alla vostra progettazione: https://www.symbaloo.com/mix/distantimauniti

Symbaloo: istruzioni per l’uso

  • Tutti gli applicativi evidenziati in arancione stanno offrendo un abbonamento premium gratuito per venire incontro alla situazione (alcuni per un anno, altri per un mese…).
  • Tutti i siti web in azzurro sono risorse dove trovare materiali utili per l’infanzia (primi due anni di primaria).
  • Tutti gli applicativi in giallo rendono gli studenti autori dei loro artefatti digitali sia per infanzia per primaria .
  • Tutti gli applicativi in verde sono possibili applicativi per primaria e secondaria.

Attendiamo i vostri padlet preferibilmente entro il 22/03, ma prima arrivano, prima saranno resi accessibili agli insegnanti. Sarà accettato e condiviso ciò che arriverà oltre quella data.

Come consegnare il vostro contributo

Copiare e completare questo piccolo schema che segue su un file word.

Cognome, nome:

e-mail del docente:

Grado di scuola per cui sono state progettate le attività:

Nome e sede della Scuola :

Link modificabile del padlet:

Caricare il file al seguente link, rispettando il proprio grado di scuola:

 Nel file word inserire i seguenti dati nell’intestazione del Padlet:

Condivideremo sul sito e sui social  CREMIT i percorsi più significativi, tutti i padlet verranno inseriti in una repository  che renderemo disponibile a tutti voi.

I lavori più completi saranno pubblicati sulla rivista diretta dal Prof. Rivoltella “EaS – Essere a Scuola”. La redazione sta, infatti, predisponendo un numero speciale dal titolo: “La scuola a casa”.

In nome della solidarietà didattica per la scuola confidiamo nella più alta partecipazione.

Buon lavoro a tutti  #distantimaunitiperlascuola !

Elena Valgolio e Maria Cristina Garbui

Scarica le Linee guida per la challenge

Per restare in costante aggiornamento, #distantimaunitiperlascuola, ecco i primi contributi per la challenge di solidarietà digitale (aggiornamento 18-3)

Univ. Cattolica del Sacro Cuore
Largo Fra Agostino Gemelli, 1 - 20123 Milano
Tel. 02-72343038 / 02-72343036 (direzione)
info[at]cremit.it


facebook instagram vimeo twitter linkedin telegram

Web site developed by Gianni Messina
© CREMIT tutti i diritti riservati