#distantimaunitiperlascuola, ecco i primi contributi per la challenge di solidarietà digitale (aggiornamento 29-3)

di Maria Cristina Garbui

#distantimaunitiperlascuola, ecco i primi contributi per la challenge di solidarietà digitale (aggiornamento 29-3)

#distantimaunitiperlascuola, ecco i primi contributi per la challenge di solidarietà digitale (aggiornamento 29-3)


Ma cosa sta succedendo oggi? Stante lo stop alle attività didattiche in presenza, il ricorso alla tecnologia sta garantendo che la scuola e l’università non si fermino.

Occorre che tutto questo si inserisca all’interno di una progettazione didattica, si avvalga di una regia metodologica.

L’apprendimento on line richiede un’attenzione particolare allo studente, ne vanno gestite la motivazione e l’attenzione. Non basta ‘mandare in onda’ la lezione e continuare a parlare come si sarebbe fatto in aula. Va studiata una sceneggiatura: materiali da mettere a disposizione prima, indicazioni di lavoro precise, ricorso alla comunicazione sincrona (chat e videocomunicazione) per chiarire i dubbi, discutere i problemi. E poi si tratta di favorire la cooperazione tra gli studenti: il vero valore aggiunto della tecnologia è la possibilità della condivisione, di lavorare in gruppo.

Pier Cesare Rivoltella, Tecnologia più condivisione: così si può fare buon e-learning, Avvenire, 17 marzo 2020

Pubblichiamo in questo articolo i primi contributi che ci sono arrivati da coloro che hanno preso parte alla challenge  #distantimaunitiperlascuola (è possibile recuperare l’articolo ad essa dedicato e capire come partecipare al seguente link).
Tenete monitorato questo articolo, di volta in volta lo aggiorneremo con tutte le nuove proposte che riceveremo. 

I docenti autori che proporranno percorsi di senso e valore didattico riceveranno un feedback dalla redazione CREMIT che si occupa di questa iniziativa. 

Li chiamiamo percorsi di senso in quanto ci prenderemo cura di ciò che verrà pubblicato. La logica è quella di affidare allo studente modalità che gli permettano di essere partecipe, attivo, distante, ma pur sempre unito alla propria sezione/classe, alla propria scuola.  

Trovate tutte le informazioni utili per partecipare alla challenge qui, ricordiamo che è possibile inviare i vostri lavori anche oltre il 22 marzo 2020.

Entrate nelle progettazioni per intuire il significato dell’iniziativa! 

Scuola dell’infanzia

1.     L’importanza del “perdere tempo”, a cura di Elena Bertini, Fondazione Asilo Infantile Rivolta D’Adda.

Da questa emergenza, anche educativa, nascono due lettere, frutto di pensieri semplici, rivolte agli studenti, ma anche a mamma e papà, con l’intento di sostenere e mantenere vive a distanza le relazioni tra scuola e famiglia.  Adulti e bambini hanno la necessità di sperimentare quel “perdete tempo”, quella bellezza e quel positivo che può nascere anche da giorni faticosi come questi.  E’ importante conservarne le tracce e riportarle a scuola come tesoro da cui ripartire verso nuove esplorazioni e scoperte.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/roztgoy99rgf 


2.     Il digital storytelling approda alla scuola dell’infanzia, a cura di Veronica Baffi, Studentessa di Scienze della Formazione primaria in UCSC, sede di Milano.

L’importanza della narrazione in un percorso che restituisce il valore del fare insieme, in famiglia. L’insegnante di scuola dell’infanzia, ma anche dei primi anni di scuola primaria, in questo caso, consegna ogni 2 giorni un passettino dell’attività e accompagna i propri studenti nella costruzione di una storia, la propria storia. Ogni storia verrà condivisa con l’insegnante e con la sezione.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/xheppwu4hw 


3. SmarTino e il magico calzino, a cura di Carlotta Sciusco, studentessa di Scienze della Formazione primaria in UCSC, sede di Milano.

La proposta qui è molto ampia, i campi di esperienza sono coinvolti sono molteplici. Anche in questo percorso lo studente è accompagnato a essere autore delle proprie creazioni. Non viene tralasciato il momento della riflessione. 

Link al Padlet:  https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/n3pb0ywuu6fz


4. Immagini,suoni e colori, a cura di Anita Marchesin, studentessa di Scienze della Formazione primaria in UCSC, sede di Milano

Quali suoni si sentono da casa? Come li riconosciamo e in che modo possiamo riprodurli?Prestiamo attenzione ai suoni che il nostro corpo produce e a come noi li percepiamo

Link al Padlet: https://it.padlet.com/distantimaunitiperlascuola/immaginisuoniecolori


5. Coinvolgiamo i papà, a cura di Barbara Padula e Leo Galizia, della scuola dell’infanzia Montenero di Bisaccia

Un percorso EAS che permette allo studente di creare, intervenire, partecipare confrontandosi con la propria famiglia sia con i propri compagni e l’insegnante.. All’interno suggestive video drammatizzazioni create ad hoc da parte degli autori.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/72him4bcedog


6. L’albero dell’alfabeto, a cura di Matteo Maculotti, studente di Scienze della Formazione primaria in UCSC, sede di Milano

I bambini saranno condotti all’interno di un percorso di costruzione di un albero molto particolare (le sue foglie sono lettere dell’alfabeto!) utilizzando materiali di cancelleria e riciclo. Così facendo, il bambino verrà accompagnato ad un primo approccio alla lingua scritta.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/oa632f3d8jpp


7. Insieme a distanza in lingua inglese, a cura di Caruso Federica e Rapisarda Maria Luisa, studentesse di Scienze della Formazione Primaria, USCS Milano.

L’alunno impara a conoscere la propria corporeità e il proprio potenziale comunicativo attraverso la canzoncina “Head, shoulders, knees and toes”, può muovere, toccare e percepire le parti del corpo indicate. Essendo un’attività di gruppo, potrà sperimentare il suo potenziale comunicativo attraverso il pieno coinvolgimento dell’altro.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/5hypxy4sq9gg


8. Orso, buco!, a cura dell’insegnante Giovanna Mandotti e della tirocinante Sara Tacchinardi, studentessa presso UCSC Milano.

Per favorire il passaggio alla scuola primaria si è pensato di proporre ai bambini un percorso coinvolgente e motivante per lo sviluppo delle abilità di coordinazione oculo-manuale, delle abilità grafo-motorie e dell’orientamento spaziale. Un orsetto guiderà i bambini per dare un senso di continuità al percorso e permettere al bambino di orientarsi e collegare al proprio vissuto personale le varie attività.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/eavnx511qtvo

Per i genitori della scuola dell’infanzia

1. I libri sono ali per volare, a cura di Boarino Giorgia, Gallo Giulia, Marino Giulia, studentesse di Scienze della Formazione Primaria dell’Università degli Studi di Torino.

Grazie alle attività qui racchiuse, lo studente promuoverà la sua capacità di ascolto, comprensione ed inizierà a muovere i primi passi nella richiesta di chiarimenti e spiegazioni del testo. Questo lavoro lo stimolerà a produrre le prime narrazioni anche grazie al supporto che viene dato a casa.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/3u2fkx88oan8


2. Piccolo rosso e Piccolo blu, a cura di Albanese Francesca, Banzato Sara, Coppola Marta, Costa Camilla, studentesse di Scienze della Formazione Primaria dell’Università degli Studi di Torino.

Questo percorso guiderà il bambino a comprendere una consegna esposta in modo semplice e chiaro ed intervenire sulla realtà con uno scopo. Tale attività risulterà ancor più efficace grazie al supporto che viene dato a casa.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/gfs3dbzzugrn


3. ARTE…a scuola? NO…a casa! #stayathome, a cura delle insegnanti della Scuola dell’Infanzia Statale di Pandino delle sezioni eterogenee A, B e C.

L’arte serve a liberare il pensiero, l’emozione, lo stato d’animo: confrontarsi con la pittura porta i bambini ad avvicinarsi all’arte attraverso “il fare”. Promuovere un progetto basato sull’arte significa offrire ai bambini un’opportunità nuova di linguaggio, oltre che verbale anche mimico gestuale, abituando nello stesso tempo i bambini al gusto estetico. L’obiettivo principale di questa attività è quello di privilegiare la dimensione ludica e l’attenzione per la cura educativa. L’arte infatti coinvolge tutti i sensi del bambino e ne rafforza le competenze cognitive, socio-emozionali e multisensoriali. 

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/rvozor4iyl51

Scuola primaria

1.  Scopriamo gli animali in classe 2, a cura di Nadia Marmili, Studentessa del V anno in Scienze della Formazione Primaria

Classe seconda: percorso dedicato agli animali, alla scoperta delle loro caratteristiche. Come si adattano agli ambienti in cui vivono? Lo studente ha qui la possibilità di scoprire e confrontare le differenze. 

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/he5r62vae85x


2. Il circolo letterario, a cura di Roberta Villa, Annalisa Ruffato, Rosanna Caccialanza, Serena Affini, Sara Pedretti e Emanuela Mascaro dell’Istituto L’Aurora di Cernusco sul Naviglio.

Classi quarta e quinta: un vero e proprio forum dedicato alla narrazione: lo scambio è il motore dello scambio continuo.

Link al Padlet: https://it.padlet.com/distantimaunitiperlascuola/t54mm2nvgdxg


3. Comunichiamo con il virus, a cura di Marta Nardone, studentessa del II anno di Scienze della Formazione Primaria.

Classi quarta e quinta: un percorso contestualizzato nel momento storico che l’Italia sta vivendo e che porta lo studente a scoprire la struttura della lettera.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/pj6pivpf7a23


4. Le origini di Roma, a cura di Elisa Vaccario, studentessa al quinto anno di Scienze della Formazione Primaria.

Classe quinta: lo studente qui è accompagnato a rielaborare le informazioni, a confrontarsi con quanto sa già e a riflettere sulle procedure attivate, autovalutando il proprio apprendimento.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/leoriginidiroma


5. Storia: cambiamenti ed evoluzione, a cura di Brazzoni Silvia, docente presso la Scuola Primaria “M.Russo”, Osimo (AN).

Classe terza: all’interno di questo percorso lo studente imparerà a raccontare i fatti studiati producendo semplici testi storici con il supporto di applicativi digitali.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/7beovrhbai6i


6. La città dell’analisi grammaticale, a cura di Florencia Anabella Alessio, studentessa al quinto anno di Scienze della Formazione Primaria.

Classe terza: il viaggio all’interno della città della grammatica  proposto agli studenti tramite attività ludico-didattiche, li condurrà a consolidare e rafforzare i propri apprendimenti legati all’uso di articoli, aggettivi, nomi, verbi e preposizioni all’interno di diversi contesti.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/ioim3gosd7pc


7. La ricerca del complementare a…, a cura di Valentina Cautiero, tutor coordinatore di tirocinio presso l’UCSC di Milano e docente dell’IC Pisacane (MI).

Classe prima: il percorso si rivolge a bambini della classe Prima di Scuola Primaria e permette agli studenti di incontrare, mettersi alla prova ed elaborare una declinazione specifica dell’operazione di addizione: la ricerca del COMPLEMENTARE A…

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/jlcevc09uzrv


8. Il predicato verbale e non verbale, a cura di Annalisa Ruffato, Rosanna Caccialanza, Serena Affini, Sara Pedretti e Roberta Villa.

Classe quarta: Come distinguere il predicato nominale dal predicato verbale e capirne le funzioni? Gli studenti sono guidati all’interno di diverse “esplorazioni grammaticali” che li porteranno a padroneggiare e applicare, in situazioni diverse, quanto appreso circa l’organizzazione logico-sintattica della frase semplice, le parti del discorso e i principali connettivi.

Link al Padlet: https://it.padlet.com/distantimaunitiperlascuola/pz76gmmejib2


9. Giochiamo al binomio fantastico, a cura di Patrizia Moriani, docente presso la Scuola primaria Carducci, Fucecchio (FI).

Classe terza: a partire dalla lettura della “Grammatica della fantasia” (1973) di Gianni Rodari, l’insegnante guiderà il bambino ad ascoltare e comprendere testi orali o diretti trasmessi dai media cogliendone il senso globale, le informazioni principali e lo scopo per promuovere in lui una scrittura chiara e coerente di testi, corretti nell’ortografia.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/a9r5qts8qnjj


10. Cellule online…e non solo, a cura di Valentina Papadia, tutor coordinatore del tirocinio presso l’UCSC di Milano, docente di scuola primaria presso l’IC Galvani (MI).

Classe quarta: l’idea vuole stimolare l’apprendimento anche mediante attività pratiche che mettano in gioco la creatività degli studenti, creare nuove forme di relazione e condivisione attraverso l’uso dei nuovi strumenti utilizzati per la didattica a distanza, favorire il lavoro a coppie anche per cercare occasioni di incontro tra pari per uscire dall’isolamento. Durante le attività gli studenti possono recuperare conoscenze pregresse, analizzare ed acquisire informazioni nuove,  lavorare a coppie, confrontare ed individuare analogie e differenze, realizzare artefatti personali e creativi.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/vbbtwhq8i8ob


11. WebQuest Leonardo Da Vinci, a cura di Francesca Giani Laurenda di SFP e Daniela Razzari, docente presso IC Basiglio (MI) e tutor coordinatore del tirocinio di Scienze della Formazione Primaria, UCSC, Milano.

Classe quarta e quinta: Generalmente la WebQuest è un’attività di gruppo e l’apprendimento si avvale di interazioni relazionali in presenza. In questo caso, però, è stata riadattata per un’attività a distanza con il fine di promuovere abilità funzionali allo studio. Lo studente individua, rielabora e sintetizza testi letti o ascoltati.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/3z7t643i6f7b


12. Bake off, in cucina con la matematica!, a cura di Arzuffi Sara, Bassan Jessica, Berruti Elisa, Bonetti Daniela, Caprotti Laura e Genovese Cettina, studentesse in Scienze della Formazione Primaria presso l’UCSC di Milano.

Classe quinta: Grazie a questa attività l’alunno svilupperà un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative.Quanto la matematica può essere utile operare nella realtà? Lo studente è anche coinvolto nello sviluppo di alcune funzioni linguistiche in inglese.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/zglf2at9muqk


13. Lettura vicariale di un racconto a puntate, a cura di Jessica Gabella, insegnante presso l’I.C. Ceresara (MN).

Classe quarta: Durante la lettura del testo “L’abbraccio nella neve” ed. Giunti, l’insegnante guida i bambini all’interno di un percorso di lettura coinvolgente, che innesta riflessioni, pensieri, curiosità e ipotesi di previsioni all’interno delle vicende che si susseguono, puntata dopo puntata.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/htn990upy8hk

Scuola secondaria

1. Come il debate entra in videoconferenza?, a cura di Matteo Fogliarini, docente presso l’IC Sanremo Ponente – Coldiroli.

La cronistoria del racconto di come una scuola secondaria di primo grado ha reagito per allinearsi alla così definita “DAD” (Didattica a distanza). Questa testimonianza è una visione d’insieme.

Link al Padlet: https://padlet.com/distantimaunitiperlascuola/yuezzhc0bc0u


Speriamo di ricevere un numero sempre più alto di contributi: se molti in condividono, avremo tanto materiale di qualità da diffondere, per tutti.

Buon lavoro! #distantimaunitiperlascuola


Univ. Cattolica del Sacro Cuore
Largo Fra Agostino Gemelli, 1 - 20123 Milano
Tel. 02-72343038 / 02-72343036 (direzione)
info[at]cremit.it


facebook instagram vimeo twitter linkedin telegram

Web site developed by Gianni Messina
© CREMIT tutti i diritti riservati