Diocesi di Como, sentirsi comunità attraverso i media digitali e sociali

di Iole Galbusera

Diocesi di Como, sentirsi comunità attraverso i media digitali e sociali

Diocesi di Como, sentirsi comunità attraverso i media digitali e sociali


di Anna Molinari, Laureata in Media Education
Daiana Rodigari e Silvia Romani, Laureande in Media Education

In questo articolo e in questo video attraverso le voci di catechisti, operatori pastorali e sacerdoti vi è l’intento di condividere e restituire alla Diocesi alcune delle riflessioni e delle risposte maturate in seguito al percorso formativo-laboratoriale che abbiamo proposto con l’Ufficio Catechistico della Diocesi di Como e la Pastorale Giovanile.

Dopo l’avvio del lavoro della nostra Commissione “Tecnologie Pastorali e Media Education”, con l’offerta di webinar formativi di introduzione al rapporto tra il protagonismo dei media digitali e l’annuncio di fede (per approfondire, leggi Media e fede: conciliare annuncio e tech), abbiamo progettato e condotto un’esperienza che attivasse i destinatari inserendosi nella più ampia proposta diocesana per il tempo di Quaresima. Lavorare e confrontarsi attivamente in gruppi WhatsApp con persone provenienti da diverse comunità pastorali della Diocesi per produrre contenuti digitali destinati a bambini, ragazzi e famiglie, è ciò che in sintesi abbiamo definito “Lab-chat”.

Un lavoro a più mani a servizio anche di percorsi di catechesi svolti per lo più a distanza a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, che è stato pubblicato in una bacheca Padlet, cercando di privilegiarne la diffusione oltre il passaparola dei partecipanti, attraverso i canali social della Diocesi per estendersi al di fuori delle comunità di appartenenza.

Nel corso delle settimane, la bacheca si è arricchita di contenuti progettati e prodotti direttamente dai gruppi, che hanno affrontato la sfida di riproporre il Vangelo attraverso applicativi con i quali si sono confrontati per la prima volta.

Compiendo azioni di monitoraggio abbiamo potuto entrare in ascolto dei bisogni e delle percezioni dei singoli, rilevando riflessioni comuni in merito alla dimensione relazionale veicolata dal lavoro di gruppo (problem solving), al senso di comunità e in particolare allo scarto tra l’essere e il sentirsi comunità diocesana. Dalla maggioranza dei partecipanti è stato inoltre espresso il desiderio di continuare il percorso, creando quindi in uno spazio condiviso a partire dal quale i membri possano diventare attori e promotori di cambiamento nei propri ambienti pastorali.

Lo sfondo teorico del laboratorio, ovvero il costrutto di “tecnologie di comunità, ha potuto acquistare significato nella rilettura guidata dell’esperienza: i partecipanti hanno sottolineato come, nella condivisione del percorso con persone prima sconosciute, il digitale abbia permesso di generare e supportare nuove reti di rapporti e di vivere e annunciare la propria Fede.

Per approfondire:

Annuncio e media digitali: si può fare!, Ufficio Catechesi, 20 maggio 2021

[Libro] “La scala e il tempio. Metodi e strumenti per costruire comunità con le tecnologie” a cura di Rivoltella

Altre esperienze dalla Laurea Magistrale in Media Education:
Un media educator in azienda? In Sky è possibile – Alberto Ciresola
CSR, azienda, scuola e territorio: il Curricolo di Educazione Civica Digitale tra videointerviste e survey – Bruno Minini
Cosa c’è di educativo nella robotica e nelle tecnologie digitali? Il caso di DigitusLab – Valentina Piccoli
[Diario dal Brasile] Quattro puntate in viaggio con un media educator – Matteo Mancini
[Diario dalla Finlandia] Moikka! La scuola in Finlandia! – 1^ puntata – Edoardo Tallarico
[Diario dalla Finlandia] Joensuun Normaalikoulu, la scuola di specializzazione per futuri insegnanti – 2^ puntata – Edoardo Tallarico
[Diario dalla Finlandia] La media education nella scuola finlandese – 3^ puntata – Edoardo Tallarico
Il forum delle Nazioni Ideali. Il progetto ImmagiNation per la prevenzione sulle tematiche media-educative – Nicole Rinnen
Le famiglie al tempo del Covid-19, ne parla la Sirem – Don Mimmo Beneventi

Univ. Cattolica del Sacro Cuore
Largo Fra Agostino Gemelli, 1 - 20123 Milano
Tel. 02-72343038 / 02-72343036 (direzione)
info[at]cremit.it


facebook instagram vimeo twitter linkedin telegram

Web site developed by Gianni Messina
© CREMIT tutti i diritti riservati